Amnesia Haze – crescita e fioritura

febbraio 9, 2013
in Category: Indoor
Commenti disabilitati su Amnesia Haze – crescita e fioritura 2185 0

temperature, è meglio lascia­re intervalli più lunghi fra le fasi di fer­tilizzazione, dato che la pianta richiede meno nutrimento e acqua, in generale. Dovremmo dunque cercare di non ferti­lizzare eccessivamente o di non produrre piante che hanno accumulato Sali. È per questo che con il substrato Janecomix, in buone condizioni di temperatura, la soluzione migliore è quella d’irrigare in maniera continuativa, quasi ogni due giorni. D’altro canto, a volte, quando la temperatura è bassa, irrigare due volte la settimana sarà sufficiente. Si tratta di vedere di cosa ha bisogno la pianta.

In questo caso, non abbiamo usato Bloombastic, abbiamo optato invece per il classico sistema di fertilizzazione della terra. Abbiamo seguito le istruzioni quasi alla lettera, sebbene abbiamo fertilizzato meno durante la crescita e la fioritura, sia a livello di concentrazione che di numero di applicazioni.

Al momento del trapianto, bisogne­rebbe irrigare abbondantemente, inu­midendo il terreno adeguatamente e mantenendolo in contatto con le radici. La soluzione migliore è quella d’irrigare lentamente. Questo contribuisce all’os­sigenazione, mantenendo la struttura del substrato senza rimuovere la perlite e l’irrigazione porta maggior ossigeno. Nell’irrigazione al momento del trapian­to, è stata usata un’unica applicazione di Roots in soluzione di 4 ml/l. La seconda e terza settimana, per dare uno slancio alla pianta e incoraggiare una buona struttura di fioritura, abbiamo comincia­to a fertilizzare con Terra Leaves: 3 ml/l la prima settimana e 4 ml/l la terza.

Durante la quarta settimana, la pianta è stata messa dodici ore sotto i faretti, dato che questa era la miglior soluzione per questo tipo di sativa che raddoppia le sue dimensioni in fase di fioritura. Dobbiamo considerare il fatto che le luci perdono considerevole potenza con l’aumentare della distanza, il che significa che nelle piante molto alte, le parti inferiori hanno una resa scarsa. Per questo, la miglior solu­zione per le sative coltivate a partire da semi è quella d’incoraggiare una crescita breve, per tenere le piante sotto controllo. D’altro canto, sfoltiamo molto delicata­mente, dato che la pianta avrà dimensioni limitate e questo ci consente di sfruttare le parti inferiori.

Durante la seconda e terza settimana di fioritura, fertilizziamo con Terra Max a 3ml/l e Ata XL a 0,5 ml/l, miscelati con Atazyme a 1ml/l e Ataclean a 0,05 ml/l. Dalla quarta settimana di fioritura, fertilizziamo con Terra Max a 4 ml/l e Ata XL a 1ml/l, miscelando con Atazyme 3 ml/l e Ataclean a 0,1 ml/l. Una volta la settima­na, aggiungiamo PK 13-14, un classico, all’irrigazione. Dato che questa coltura era destinata a essere fotografata e testa­ta, abbiamo applicato il PK nebulizzando in modo parsimonioso, poiché quantità eccessive possono essere velenose per la pianta. La soluzione migliore è quella di cominciare con dosi ridotte e aumen­tare gradatamente se la pianta lo tollera, sebbene non sia necessario in ogni situa­zione. L’Amnesia Haze ha tollerato buone razioni, perciò durante la quarta settima­na, abbiamo utilizzato PK 13-14 a 0,5 ml/l e dalla quinta settimana, siamo passati a un dosaggio di 1 ml/l.


Amnesia Haze 02Gli ultimi dieci giorni abbiamo irrigato solo con Atazyme e Ataclean, per elimi­nare i sali e permettere alla pianta di eli­minare gli eccessi. Dobbiamo distinguere gli effetti dei due prodotti: Atazyme è uti­lizzato per ripulire il substrato dalle foglie morte, mentre Ataclean cerca di risolvere il problema di accumulo di sali, per fare in modo che la pianta li accumuli o che vengano drenati con l’irrigazione.

Non ci sono dubbi sull’efficacia della combinazione di Ata XL e PK. Rispetto a Bloombastic, della stessa marca, sebbe­ne manchi qualcosa, è una combinazio­ne molto economica ed efficace. I ferti­lizzanti sono stati razionati, senza rag­giungere le quantità massime riportate nella tabella del produttore. Avremmo potuto fertilizzare con maggior frequen­za, ma questo sistema è volto a raggiun­gere una buona produzione, senza man­darti fuori di testa quando la fumi, come conseguenza di un’errata fertilizzazione. Tutti hanno le loro preferenze a livello di palato e di produzione, ma anche di genetica e ambienti di coltura.

Conclusioni e degustazione

Il risultato finale è compatto e dal sapore pieno. Non spicca per il volume, ma a conti fatti le piante hanno dato una buona resa, con una buona quantità di notevoli cime. Il metodo di fertilizzazione utilizzato è stato mirato a vari obiettivi. Prima di tutto, biso­gna riconoscere che abbiamo spostato le piante a un regime di

tempo per la fioritura di amnesia kalashnikova erba autofiorente Indoor freddo rallenta fioritura amnesia tempo fioritura come coltivareamnesia haze out door amnesia fiore fioritura indoor amnesia amnesia autofiorente inizio fioritura foto fioritura amnesia haze amnesia autofiorente inizio fioritura poca acqua
, , , , , ,
Contact Me popolare Social
 
Thank you! Your message has been submitted to us.
×
×
×